Questo sito fa utilizzo di Cookies, continuando la navigazione li accetti

La partecipazione di Land Rover al salone di Detroit del 2008 sarebbe stata l’ultima sotto l’egida della Ford che, a marzo, ne annunciò la cessione, insieme a Jaguar, alla Tata Motors.

Nello stesso salone venne presentato un nuova concept, la LRX che offriva l’immagine di quella che sarebbe stata la Land Rover del futuro: veicoli sempre più rispettosi dell’ambiente, emozionanti e in grado di affrontare qualsiasi terreno.

Il design dellaLRXpuntava sulla leggerezza e le nuove tecnologie; l’impiego di materiali leggeri ed ecocompatibili, unito all’utilizzo delle più avanzate tecniche costruttive portavano ad una consistente riduzione dei consumi e delle emissioni di CO². Gli interni, pur mantenendosi ad un livello di assoluta esclusività, erano stati realizzati con materiali riciclabili e naturali, compreso un cuoio conciato con sostanze vegetali.

La LRX veniva definita come una cross coupè ma pensata come una 4x4 premium per conquistare i clienti delle berline executive e di lusso, proponendo tutti i vantaggi di una 4x4 abbinati all’estetica di una berlina, ma di dimensioni più compatte.

La Range Rover Evoque nasce trasformando in realtà la LRX e segna un’audace evoluzione del design Range Rover, rispecchiando fedelmente lo stile della concept e replicandone le linee quasi al millimetro. Il mantenimento dell’identità stilistica della LRX fu una delle priorità del progetto e portò all’adozione di nuove tecnologie e la ricerca di soluzioni ingegneristiche capaci di assicurare una fedele rispondenza al modello di riferimento.

Entrata in produzione nel 2011 nello stabilimento di Halewood, la Evoque si è evoluta dalla LRX attraverso un lungo ed attento lavoro che l'ha portata ad avere tutte le caratteristiche di una Range Rover in termini di lusso, raffinatezza, prestazioni e capacità in fuoristrada. Con le sue linee all’avanguardia ed il profilo sportivo e dinamico, l’Evoque ha creato un nuovo segmento nel mercato delle coupé offroad di lusso.

Grazie alle tecnologie dei materiali leggeri e riciclabili utilizzati, l’Evoque è anche la Range Rover più leggera e più efficiente di sempre, grazie alle sue emissioni di CO₂ al sotto dei 130g/km e consumi di carburante abbattuti. Tutte le motorizzazioni sono ad iniezione diretta con il sistema Stop/start.

L’Evoque è stata anche la prima Range Rover ad offrire la scelta fra una trazione 4x4 permanente ed una versione 4x2 con consumi ed emissioni CO₂ ancora più bassi, pur mantenendo le stesse qualità e maneggevolezza della 4x4.

L’abitacolo dell’Evoque è arredato con materiali d'altissima qualità, e con l’eleganza da sempre propria agli interni di una Range Rover.

L’Evoque è un mix di stile sportivo, con geometrie e luci libere da terra proprie di una fuoristrada. All’interno, lo spazio a disposizione dei passeggeri e dei loro bagagli è molto più generoso in confronto a quello delle tradizionali berline sportive, nonostante la linea a coupè del tetto. La posizione di guida, sia pure leggermente più bassa rispetto alle altre Land Rover, dà la sensazione di maggiore sportività sia pure conservando la caratteristica posizione dominante.

Su asfalto l’Evoque è caratterizzata da una guida raffinata, che sintetizza maneggevolezza e sportività con prestazioni, raffinatezza e reattività. Ma, da autentica Land Rover, è in grado di affrontare qualsiasi superficie in qualunque condizione atmosferica e ambientale, che è la caratteristica del marchio. Il suo formidabile potenziale tutto-terreno è supportato dal sistema Terrain Response.

Un veicolo più piccolo è anche più sostenibile. La forma compatta dell’Evoque ha reso possibile una diminuzione del peso, un miglioramento dell’aerodinamica e una riduzione delle materie prime utilizzate. Questa architettura più funzionale ha permesso di impiegare motori più piccoli ma più efficienti in termini di consumi ed emissioni.

L’Evoque è stata lanciata con due motori diesel turbocompressi 2.2 litri da 150 e 190 Cv. La versione 4x2, con il 2.2 150 Cv ha emissioni di CO₂ inferiori a 130 g/km, con un consumo di meno di 5 litri per 100 km nel ciclo combinato, mentre il 150 Cv della versione integrale permanente registra un consumo superiore ai 5 litri per 100 km ed emissioni di CO₂di 145 g/km. Il motore Si4 a benzina da 2.0 litri eroga 240 Cv e combina iniezione diretta, turbocompressione e doppia fasatura variabile delle valvole. Tutte le motorizzazioni sono accoppiate ad un cambio manuale a sei marce o ad una trasmissione automatica a nove rapporti.

L’Evoque è stata realizzata con le stesse tecnologie innovative che caratterizzano le altre Range Rover. Il cuore del sistema di controllo e d’informazione del guidatore è lo schermo touch screen da 8” ad alta definizione.

Sebbene l’Evoque abbia rappresentato un concetto di Land Rover completamente nuovo, è stata comunque oggetto degli stessi massacranti test e processi di sviluppo degli altri modelli. Sono state effettuate prove in venti diversi paesi, nei climi più estremi e su tutti i tipi di superficie. Sono stati quasi 17.000 i test condotti su tutti i componenti ed i sistemi della vettura.

L’Evoque, per esempio, ha girato no-stop per 8.000 sul circuito del Nurburgring, alla velocità massima per testare al limite telaio, freni, motore e sistemi di raffreddamento. In Medio Oriente ha attraversato per 30 giorni il deserto e percorsi sterrati, superando dune dalle pendenze più ripide. Ha percorso migliaia di chilometri nel fango e nell’argilla del centro della Land Rover Experience a Eastnor Castle; sui circuiti di durata a Gaydon, al MIRA, nell’acqua e nei solchi dei campi dove vengono provati i mezzi cingolati dell’esercito.

View the embedded image gallery online at:
http://www.autostories.it/evoque#sigFreeId44dd900037